Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Normativa   #Specie legnose   #Proprietà meccaniche   #Marcatura CE  

    Classificazione secondo la resistenza per legname di Rovere

    Un cliente ci chiede di certificare delle travi in rovere provenienza Italia. Vorremmo sapere a quale norma possiamo fare riferimento per la classificazione e quali classi sono attualmente disponibili.

    Risposta a cura di Marco Luchetti, Assolegno

    Pubblicato il 08/06/2023

    Attualmente la normativa vigente, con particolare riferimento alla UNI EN 1912 ("Legno strutturale - Classi di resistenza - Assegnazione delle categorie visuali e delle specie") non comprende una attribuzione ad una classe di resistenza per il legname di Rovere di provenienza italiana.

    Allo stesso modo si precisa per completezza di informazioni che le provenienze ad oggi classificabili secondo standard conformi a quanto indicato dalla UNI EN 14081-1 ("Legno strutturale con sezione rettangolare classificato secondo la resistenza - Parte 1: Requisiti generali") sono quella tedesca (le cui correlazioni sono contenute nella UNI EN 1912 richiamata sopra) e quella francesce (le cui correlazioni con le classi di resistenza delle UNI EN 338 sono riportate in Approved Grading Report emesso dal TG1/Wg2/TC124). In riferimento a questo ultimo tipo di legno si precisa che il legname di Quercia (comprendendo rovere e farnia), classificate secondo pertinente regola contenuta nella norma NF B 52-001-1 hanno le seguenti attribuzioni: categoria resistente 1 (D30); categoria resistente 2 (D24); categoria resistente 3 (D18).