Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Connessioni   #Fuoco   #Calcolo strutturale  

    Come calcolare la resistenza al fuoco dei collegamenti con staffe di alluminio?

    Come posso calcolare la resistenza al fuoco di un unione realizzata con una staffa in alluminio chiodata alla principale e fissata mediate perni autoforanti alla secondaria?

    Risposta a cura di Andrea Bernasconi, heig-vd CH-Yverdon | Bolrini & Zanini SA | holztragwerke.ch

    Pubblicato il 04/05/2020

    Le staffe di alluminio devono essere considerate e trattate come le staffe di acciaio e di fatto sono sempre da considerare come non resistenti al fuoco, se non adegautametne protette. Il collegamento con la staffa chiodata su un elemento ligneo e collegato al secondo elemento ligneo tramite perni autoforanti presenta 3 temi distiniti di protezione al fuoco. I perni devono essere protetti dal contatto con il fuoco tramite la protezione della testa del perno, in modo da garantire la protezione richiesta; ciò può essere ottenuto inserendo la testa del perno per una profndità sufficiente alla protezione richista e inserendo nel foro un tappo di legno di chiusura. La staffa deve essere protetta con un materiale che garantisce la protezione al fuoco richesta su tutti i suoi lati esterni; ciò vale tanto per le ali, quanto per l'anima della staffa, anche sui soli bordi più esterni. Qualora si optasse per una protezione tramite spessore agginutivo di legno, occorre prestare attenzione alla effettiva protezione di questa soluzione, in quanto è difficile assicurare che fra i due elementi lignei non rimanga comunque una intercapedine, che renderebbe inefficcace ogni forma di protezione per copertura. Il giunto chiodato deve essere trattato allo stesso modo; per quest'ultimo aspetto va notato che di regola i chiodi possono essere considerati come interni al collegamento e quindi protetti dagli elementi lignei che li cricondano. In generale, alla luce di quanto esposto, si può affermare che collegamenti di questo tipo offrono una resistenza al fuoco molto ridotta e non sufficiente anche per le esigenze minime di protezione antincendio, e in presenza di tali esigenze necessitano di una protezione tramite copertura adeguata del collegamento nel suo insieme o di tutte le sue parti. Qualora il collegamento fosse realizzato completamente "a scomparsa" e con uno strato protettivo di legno sufficiente a garantire la sicurezza anitncendio richiesta, occorre prestare particolare attenzione all'intercapenine fra i due elementi lignei ed evitare che il fuoco possa entrarvi riducendo troppo in fretta la resistenza della staffa e vanificando ogni forma di protezione ulteriore applicata.