Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Sismica   #Tecniche costruttive  

    Nell'ipotesi di voler procedere ad un miglioramento sismico del solaio in legno di un sottotetto, e' percorribile l'utilizzo di profili angolari a L sull'estradosso, lungo tutto il perimetro rettangolare?

    A cura di Roberto Tomasi, Norwegian University of Life Sciences

    Pubblicato il 02/01/2020

    Tale soluzione e' percorribile a condizione che vi sia un adeguato collegamento con la muratura perimentrale: tale soluzione garantisce un effetto "cordolo tirante" che e' gia' stato dimostrato anche da studi sperimentali specifici. Risposta gentilmente concessa da promo_legno

    #Normativa   #Sismica  

    Nel caso di una tettoia le verifiche agli stati limite del danno vanno comunque considerate?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 09/12/2019

    Le verifiche agli stati limite di danno servono ad evitare che l’azione sismica di progetto produca agli elementi costruttivi senza funzione strutturale danni tali da rendere la costruzione temporaneamente inagibile. Si procede quindi ad una limitazione degli spostamenti di interpiano. Nel caso di una tettoia isolata, priva di tamponamenti, personalmente procederei ugualmente al calcolo degli spostamenti per l'azione sismica SLD,...

    #Normativa   #Sismica   #Connessioni   #Calcolo strutturale  

    In una struttura platform frame cosa comporta ai fini strutturali un sovradimesionamento delle connessioni?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 09/12/2019

    Le norme tecniche riportano alcune indicazioni in tal senso al punto 7.7.6: "Al fine di garantire lo sviluppo del comportamento ciclico dissipativo in corrispondenza delle zone assunte come dissipative, tutti gli altri elementi strutturali e/o connessioni devono essere progettati con adeguati valori di sovraresistenza, come indicato al punto 7.7.3. Tale requisito di sovraresistenza si applica, in particolare, a: *collegamenti...

    #Normativa   #Sismica  

    Quale fattore di struttura si deve utilizzare nel caso in cui una struttura in legno sia controventata con elementi in acciaio?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 05/12/2019

    In accordo con il paragrafo 7.7.3 delle Norme Tecniche: "nel caso in cui il controventamento della struttura sia affidato a materiali diversi (calcestruzzo armato, acciaio), si deve fare riferimento ai pertinenti paragrafi del presente documento". Nella direzione ortogonale ai telai in legno si deve quindi far riferimento a quanto previsto al paragrafo 7.5.2.1 per le strutture con controventi concentrici a...

24 risultati (pagina 3 di 3)