Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Normativa   #Proprietà meccaniche  

    Che valori dei moduli elastici si devono utilizzare nei calcoli?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 05/12/2019

    Trova la risposta al paragrafo 2.2.2 dell'Eurocodice, che riportiamo interamente: (1)P L'analisi di strutture deve essere eseguita utilizzando i seguenti valori per le proprietà di rigidezza: *per un'analisi del primo ordine, elastica e lineare, di una struttura, la cui distribuzione delle forze interne non è influenzata dalla distribuzione della rigidezza all'interno della struttura (per esempio tutti gli elementi hanno...

    #Normativa   #Calcolo strutturale   #Durabilità  

    Gradirei avere alcune delucidazioni in merito alla differenza fra Classi di utilizzo (UNI EN 335:2013) e Classi di servizio (UNI EN 1995-1-1)

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 05/12/2019

    La definizione delle classi di servizio, indicate al punto 2.3.1.3 della norma EN 1995-1-1, è principalmente dedicata all'assegnazione di valori di resistenza e al calcolo delle deformazioni in definite condizioni ambientali: sia il parametro kmod (coefficiente di correzione della resistenza) che il parametro kdef (coefficiente di correzione della deformazione) dipendono dalle classi di servizio. In realtà indicazioni relative alle classi...

    #Normativa   #Connessioni  

    Perchè fra la tabella 7-4 delle CNR-DT 206/2007 e la 8.4 dell'EC5 sussiste un incremento dei valori minimi della distanza a1 dei bulloni?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 02/01/2020

    Non sono a conoscenza delle motivazioni che hanno portato ad inserire nel documento CNR valori diversi rispetto all'Eurocodice. Personalmente, seguirei le indicazioni dell'Eurocodice in quanto le istruzioni CNR, per loro genesi e natura, non sono norme cogenti, ma rappresentano soltanto un ausilio offerto ai tecnici impegnati nella progettazione delle strutture di legno (come da premessa del documento CNR-DT 206). Si...

    #Normativa  

    Per quale motivo i coefficienti parziali di sicurezza assumono valori diversi da stato a stato all'interno del territorio europeo?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 06/12/2019

    Questo è possibile dato che ogni stato ha la facoltà di decidere quali siano i coefficienti di sicurezza da adottare nel proprio territorio. E' utile a tale scopo leggere ad esempio la premessa contenuta all'inizio di ogni eurocodice. Riportiamo alcuni stralci della premessa alla EN 1995-1-1: "Status e campo di applicazione degli Eurocodici *Gli Stati Membri della UE e della...

    #Normativa   #Tecniche costruttive  

    Nel caso di costruzioni con la tecnica del platform frame esiste una dimensione minima delle parete?

    A cura di Roberto Tomasi, Norwegian University of Life Sciences

    Pubblicato il 02/01/2020

    Non esistono indicazioni esplicite nella presente versione dell'Eurocodice 5 dove la resistenza a taglio delle pareti è indicata come funzione della resistenza a taglio del singolo elemento di collegamento e dell’interasse con cui sono disposti questi collegamenti. Tuttavia l’Eurocodice 5 prescrive di ridurre questo valore di resistenza con un certo parametro **nel caso in cui il rapporto tra base ed...

    #Normativa  

    Devo verificare la portanza di un solaio intermedio a orditura semplice. Come procedere?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 06/12/2019

    I carichi agenti sul solaio devono essere conformi alla normativa vigente (Norme Tecniche per le Costruzioni): al Capitolo 3 della norma vengono riportati i d'esercizio per le diverse categorie di solaio (ad esempio 200 kg/mq per gli ambienti residenziali). Una verifica del solaio deve essere eseguita da un tecnico, che provvederà anche ad una valutazione dello stato di conservazione dello...

    #Normativa   #Calcolo strutturale  

    Nell'ambito delle pareti a diaframma (EC5 9.2.4 (11)) si parla di poter trascurare il fenomeno dell'instabilità a taglio dei pannelli quando bnet/t<100, ma se così non fosse come si valuta?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 09/12/2019

    Qualora non siano rispettati i limiti previsti dal punto 9.2.4 (11) l'eurocodice non presenta alcuna indicazione di calcolo. Indicazioni diverse sono presenti in altre normative. Per quanto riguarda la seconda parte della domanda l'eurocodice ipotizza sempre che il pannello copra l'intera altezza della parete, sia nella verifica di instabilità a taglio dei pannelli, sia nel calcolo della capacità portante a...

    #Tecniche costruttive   #Normativa  

    E' possibile realizzare una struttura con tecnologia platform frame controventando a lastra solo un lato mediante OSB/3 spessore 15 mm?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 05/12/2019

    Rispondo con ordine: I parametri meccanici dei pannelli OSB (resistenza, moduli elastici) sono forniti per entrambe le direzioni, dove con l'angolo di 0° si indica la direzione della lunghezza del pannello e con l'angolo di 90° si indica la direzione della larghezza del pannello. Attenzione però che nell'inserire in un modello ad elementi finiti uno "shell" per **modellare i...

    #Normativa   #Sismica  

    Nel caso di una tettoia le verifiche agli stati limite del danno vanno comunque considerate?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 09/12/2019

    Le verifiche agli stati limite di danno servono ad evitare che l’azione sismica di progetto produca agli elementi costruttivi senza funzione strutturale danni tali da rendere la costruzione temporaneamente inagibile. Si procede quindi ad una limitazione degli spostamenti di interpiano. Nel caso di una tettoia isolata, priva di tamponamenti, personalmente procederei ugualmente al calcolo degli spostamenti per l'azione sismica SLD,...

    #Normativa   #Connessioni   #Calcolo strutturale  

    Dove posso trovare dati tecnici per le viti da legno?

    A cura di Mauro Andreolli, TimberTech

    Pubblicato il 09/12/2019

    Per i calcoli può far riferimento alle formule riportate sull'Eurocodice 5, mentre per i valori meccanici e geometrici deve far riferimento a quelli forniti dai diversi produttori. E' vero che ogni produttore può avere dei valori leggermente differenti, ma è anche vero che in fase di realizzazione dell'opera è sempre possibile sostituire la tipologia di vite con una che garantisca...

120 risultati (pagina 10 di 12)