Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Normativa   #Marcatura CE   #Durabilità  

    Compensati marini e marcatura CE

    A cura di Marco Luchetti, Assolegno

    Pubblicato il 30/07/2020

    Il compensato marino risponde ai fini della rispettiva marcatura CE alla norma armonizzata UNI EN 13896 (prodotto per esterno ) ed è realizzato normalmente attraverso l'impiego aventi una classe di durabilità uguale o superiore a 3 in accordo alla UNI EN 350 ( Durabilità del legno e dei prodotti a base di legno - Prove e classificazione della durabilità agli...

    #Durabilità  

    In Italia si ha il rischio di attacchi di termiti alle strutture in legno?

    A cura di Massimo Del Senno, Esperto Tecnologia del Legno

    Pubblicato il 27/07/2020

    Sono segnalati nel meridione e in particolare in Sicilia attacchi soprattutto di Reticulitermes lucifugus (vedi G. Liotta "Gli insetti e i danni del legno", Nardini, Firenze 1991); in altre regioni comunque, sia pur raramente, è segnalato qualche attacco. L'unica specie nazionale MODERATAMENTE resistente agli attacchi di termiti è il Castagno (UNI EN 350-2: Durabilità del legno e dei prodotti a...

    #Specie legnose   #Durabilità  

    Voglio realizzare un decking a bordo piscina. Il legno di castagno è adeguato? Cosa mi consigliate in alternativa?

    A cura di Massimo Del Senno, Esperto Tecnologia del Legno

    Pubblicato il 05/07/2020

    Il durame di castagno (Castanea sativa) è caratterizzato da resistenza agli attacchi di insetti (è l’unica specie nostrana resistente, sia pur moderatamente, alle termiti), ma se ne sconsiglia l’uso in ambiente umido, dato che è possibile che questo legno sia sede di discolorazioni dovute all’elevato contenuto di tannino, specie in presenza di sali e/o ossidi di ferro e possa determinare...

    #Specie legnose   #Durabilità  

    Per realizzare il rivestimento di una facciata in legno quale essenza legnosa mi consigliate?

    A cura di Massimo Del Senno, Esperto Tecnologia del Legno

    Pubblicato il 05/07/2020

    Classicamente, anche riferendosi alla tradizione dell’architettura vernacolare, la specie più largamente usata è il Larice. Va da sé che occorre utilizzare durame. A titolo informativo si allega una tabella comparativa tra il Larice ed altre specie di conifera.

    #Isolamento termico   #Condensa   #Durabilità  

    Per il cappotto di case in legno è possibile usare l'EPS?

    A cura di Alessandro Prada, Università di Trento

    Pubblicato il 17/06/2020

    Per favorire la diffusione del vapore verso l’esterno, riducendo il rischio di formazione di condensa interstiziale, è opportuno avere strati con permeabilità al vapore e resistenza termica crescenti dall’interno verso l’esterno. La quantità di vapore che può essere smaltita attraverso le pareti traspiranti è comunque molto limitata e trascurabile rispetto al vapore in eccesso smaltito attraverso la ventilazione. Per quantificare...

    #Specie legnose   #Durabilità   #Materiali da costruzione  

    Cosa mi consigliate per la realizzazione del decking di un terrazzo esposto alle intemperie cosa mi consigliate?

    A cura di Massimo Del Senno, Esperto Tecnologia del Legno

    Pubblicato il 18/04/2020

    L’esempio più noto di trattamento termico è quello brevettato (Thermowood ®). A grandi linee consiste nel riscaldamento del materiale fino a: 190 °C (classe S come Stability) e 220 °C (classe D come durability). In estrema sintesi si può dire che il riscaldamento altera le proprietà del materiale (in particolare modificando lo stato cristallino di cellulosa e emicellulose) rendendolo meno...

    #Durabilità   #Materiali da costruzione  

    Trattamenti preventivi: permetrina e attacchi abiotici

    A cura di Massimo Del Senno, Esperto Tecnologia del Legno

    Pubblicato il 02/01/2020

    La permetrina, come tutti i piretroidi di sintesi ha funzioni esclusivamente insetticide. Risposta gentilmente concessa da promo_legno

    #Tecniche costruttive   #Isolamento termico   #Condensa   #Durabilità  

    Vorrei un vostro giudizio sulle stratigrafie di una blockhause che ho recentemente acquistato

    A cura di Alessandro Prada, Università di Trento

    Pubblicato il 02/01/2020

    I problemi di durabilità di una struttura in legno sono principalmente legati agli attacchi biotici e ai problemi legati alla condensa interstiziale. Se la struttura è progettata e realizzata a regola d’arte i rischi non sono diversi da quelli di qualsiasi altro materiale. Le stratigrafie proposte prevedono l’utilizzo del EPS come isolante il quale, oltre a ridurre il flusso di...

    #Tecniche costruttive   #Durabilità  

    Potete fornirmi qualche suggerimento a proposito di un tetto piano per una piccola struttura adibita a stabilimento balneare

    A cura di Alessandro Prada, Università di Trento

    Pubblicato il 10/12/2019

    Per aumentare la durabilità della struttura in ambiente salmastro dovrà utilizzare delle finiture esterne in grado di proteggere la struttura nel tempo. Per esempio, un materiale a base di legno adatto per gli ambienti salmastri è il compensato marino che, infatti, viene utilizzato per applicazioni nautiche. Il materiale però, date le applicazioni, ha un costo medio-alto. Per proteggere la struttura...

    #Specie legnose   #Durabilità  

    Macchie su un pavimento in Ipé

    A cura di Massimo Del Senno, Esperto Tecnologia del Legno

    Pubblicato il 02/01/2020

    Il legno di molte specie del genere Tabebuia, tra cui quelle commercialmente denominata Ipé (in Bolivia) è caratterizzato dalla presenza nei vasi di un deposito, per lo più giallastro, detto Lapacolo. Tale sostanza è soggetta a viraggi cromatici che possono essere collegati alle “macchie” lamentate dallo scrivente. Il colore verso cui vira il Lapacolo dipende dalle sostanze con cui viene...

32 risultati (pagina 1 di 4)