Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Normativa   #Marcatura CE   #Durabilità  

    Compensati marini e marcatura CE

    In base a che norma un compensato è definito "marino"?

    Risposta a cura di Marco Luchetti, Assolegno

    Pubblicato il 30/07/2020

    Il compensato marino risponde ai fini della rispettiva marcatura CE alla norma armonizzata UNI EN 13896 (prodotto per esterno ) ed è realizzato normalmente attraverso l'impiego aventi una classe di durabilità uguale o superiore a 3 in accordo alla UNI EN 350 ( Durabilità del legno e dei prodotti a base di legno - Prove e classificazione della durabilità agli agenti biologici del legno e dei materiali a base di legno).

    I legnami usati per la produzione di compensato “marino” possono essere anche di origine tropicale, come l’Okoumé e i mogani africani appartenenti al genere botanico Khaya e Sapeli.

    I termini di incollaggio del pannello devono inoltre dimostrare di soddisfare i criteri indicati dalla classe 3 della UNI EN 314 (Pannelli di legno compensato. Qualità dell incollaggio. Requisiti). In relazione alla tipologia di adesivo utilizzato, nella generalità dei casi, si tratta di resine melammina urea formaldeide o di resine fenoliche.