Assolegno risponde

Gli esperti al servizio del settore

    #Normativa   #Marcatura CE   #Materiali da costruzione  

    Per le tavole per elementi in legno lamellare, la norma sembra definire un iter di classificazione a macchina per una classe di resistenza superiore a C30. Come tale prescrizione si sovrappone alla norma armonizzata di riferimento UNI EN 14080: 2013?

    Per le tavole che costituiscono elementi in legno lamellare, la norma sembra definire un iter di classificazione a macchina per una classe di resistenza superiore a C30. Come tale prescrizione si sovrappone alla norma armonizzata di riferimento UNI EN 14080: 2013?

    Risposta a cura di Marco Luchetti, Assolegno

    Pubblicato il 03/01/2020

    Al fine di rispondere al quesito posto, è necessario un chiarimento in relazione alle modalità di classificazione del materiale. La UNI EN 14081-1 “Strutture di legno - Legno strutturale con sezione rettangolare classificato secondo la resistenza - Parte 1: Requisiti generali” dispone i controlli minimi ai fini di marcare CE gli assortimenti in legno massiccio a spigolo vivo.

    In relazione alle modalità di classificazione tale norma individua due modalità di selezione del legname:

    • Classificazione secondo la resistenza con metodi a vista;
    • Classificazione secondo la resistenza con metodi a macchina

    Per quanto riguarda le correlazioni tra le categorie (grades) e le classi di resistenza disposte dalla UNI EN 338 (“Legno Strutturale – Classi di resistenza”) per i tipi di legnami classificati secondo i metodi a vista sono indicati (in senso generale) da:

    • UNI EN 1912 (“Legno strutturale - Classi di resistenza - Assegnazione delle categorie visuali e delle specie”) per quanto riguarda il legname “classificato di coltello” (come da dicitura “graded as joist” introdotta dall’appendice A in merito alla norma DIN 4074-1);
    • Rapporti di prova redatti secondo la UNI EN 384 (“Legno strutturale - Determinazione dei valori caratteristici delle proprietà meccaniche e della massa volumica”) che trovano applicazione per gli assortimenti, quali “tavole” (regola “brett”; DIN 4074-1) e, naturalmente, per i tipi di legname non compresi nella UNI EN 1912.

    A titolo di esempio, si riporta una sintesi (e relativa semplificazione) delle correlazioni tra quanto previsto dal Report n. 12507 redatto dall’Università di Monaco per conto del Consorzio Servizi Legno – Sughero per quanto riguarda gli elementi di Abete (“tavole”):

    Question327.jpg

    Quindi, in merito alla dicitura riportata al par. 11.7.4 “Legno lamellare incollato e legno massiccio incollato” delle NTC 2018 di cui si riporta un estratto:

    Le singole tavole, per la composizione di legno lamellare, dovranno soddisfare i requisiti della norma europea armonizzata UNI EN 14081-1 al fine di garantirne una corretta attribuzione ad una classe di resistenza. Per classi di resistenza delle singole tavole superiori a C30 si farà riferimento esclusivo ai metodi di classificazione a macchina.

    È possibile quindi affermare in sintesi quanto di seguito:

    • L’assegnazione massima alla classe di resistenza (UNI EN 338) definita per le categorie definite dalla DIN 4074-1 per l’Abete rosso (Picea abies) e Abete bianco (Abies alba) è pari a “C30” (S13);
    • Per assegnazioni a classi di resistenza superiori al C30 dedicate all’Abete rosso (“Picea abies” di provenienza Centro Nord Europea), è necessario che il produttore esegua comunque una classificazione a macchina (a prescindere dalla dicitura presente attualmente nelle correnti NTC).
    • In ragione a quanto definito sopra, il requisito disposto dalle NTC 2018 per quanto riguarda il riferimento esclusivo a metodi di classificazione a macchina per classi superiori a C30 può dirsi in senso “pratico-applicativo” in linea con quanto indicato dalla normativa europea di riferimento e non comporta controlli ulteriori a carico del fabbricante oltre a quelli già presenti nelle specifiche tecniche di riferimento.

    Riferimenti bibliografici DIN 4074-1 “Classificazione del legno in base alla resistenza – Parte prima: Legno di Conifera” UNI EN 14080 “Strutture di legno - Legno lamellare incollato e legno massiccio incollato – Requisiti” UNI EN 14081-1 “Strutture di legno - Legno strutturale con sezione rettangolare classificato secondo la resistenza - Parte 1: Requisiti generali” UNI EN 1912 “Legno strutturale - Classi di resistenza - Assegnazione delle categorie visuali e delle specie” UNI EN 338 “Legno strutturale - Classi di resistenza” UNI EN 384 “Legno strutturale - Determinazione dei valori caratteristici delle proprietà meccaniche e della massa volumica” Peter Stapel, Jan-Willem van de Kuilen, Technische Universitat Munchen “Calculation of characteristic values – Spruce board according to DIN 4074: 2012